News

Con riferimento alla precedente nota della Direzione Agricoltura e Cibo prot. n. 20169 del 19/08/2022, si comunica che, a seguito delle riunioni tenutesi in data 25/08/2022 e 31/08/2022 con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) e le altre regioni interessate, è necessario fornire ulteriori indicazioni in merito alla procedura in oggetto.

In particolare, per quanto concerne le tempistiche previste dal decreto legge in oggetto, le regioni hanno segnalato la difficoltà di poter procedere alla deliberazione di proposta di declaratoria di eccezionalità dell’evento ai sensi dell’art. 6 del Dlgs 102/2004 entro il 09/10/2022 (60 giorni dall’entrata in vigore del DL) a causa della mancanza di un quadro completo dei danni al comparto
produttivo agricolo con la conseguenza di dover operare aggiornamenti successivi alla medesima deliberazione in funzione del completamento del ciclo produttivo delle diverse colture.

A tal proposito il Mipaaf ha precisato l’opportunità di procedere con un’unica deliberazione di proposta di declaratoria di eccezionalità dell’evento ai sensi dell’art. 6 del Dlgs 102/2004 anche successivamente alla data precisata nel D.L. 9 agosto 2022, n. 115 purché comprendente tutti i danni verificatisi alle produzioni agricole.

Ciò premesso, si comunica quanto segue.

Le aziende agricole: dovranno provvedere a compilare il modello “Agricoltura_Siccità” ed a consegnare lo stesso modello presso gli uffici dell’amministrazione comunale in corrispondenza della quale si sono verificati i danni quando avranno individuato in maniera compiuta il danno che ha interessato le produzioni e comunque entro la scadenza che sarà  successivamente comunicata a seguito di ulteriori indicazioni ministeriali (la scadenza del 10/09/2022 è pertanto posticipata a data da definirsi).